Lichtenthaler Geschichte im Überblick

 

 
13. Jhd.   14. Jhd.   15. Jhd.   16. Jhd.   17. Jhd.   18. Jhd.   19. Jhd.   20. Jhd.           diese Seite drucken
 

 
1242

Margravio Hermann V muore a causa di una ferita che si procurava nella battaglia con i mongoli vicino Liegnitz, e per il momento viene sepolto a Backnang. La sua vedova, margravia Irmengard, comincia a realizzare il progetto per la fondazione di un monastero come luogo di sepoltura della famiglia nella valle del Oos.

 

1245

Il vescovo responsabile di Straßburg rifiuta la fondazione del monastero. L'Oos viene deviata, il monastero futuro si trova adesso sull'altra riva e fa parte della diocesi di Speyer. Dal monastero di Wald vengono alcune monache e cominciano sotto la guida della prima badessa Trudindis la vita monastica. Per il momento vivono provvisoriamente in edifici di legno. I figli della margravia consegnano nell'atto di fondazione del marzo 1245 alla loro madre le garanzie costituzionali neccessarie per assicurare la base esistenziale del monastero.

nach oben


 
1248

Lichtenthal viene ammesso nell'ordine cistercense. Il 3 novembre viene consacrata la chiesa conventuale. La spoglia mortale del margravio Hermann viene trasferita e sepolta davanti all'altare. Margravia Irmengard lascia i beni vedovili al monastero e da questo tempo vive nel convento.


 
1252

L'edificio conventuale viene consacrato.

nach oben


 
1260

Il 24 feb br aio la margravia Irmengard muore e viene sepolta accanto a Hermann V davanti all'altare maggiore. Da questo tempo gli abitanti della valle ricevono il “Mathis-brot” (il pane di S. Mattia) in memoria della fondatrice, che viene benedetto alla festa del santo apostolo Mattia.

 


 
1288

La donazione del villaggio Geroldsau e fondazione della cappella dei principi.

 

nach oben

1322

La chiesa conventuale romanica viene allungata mediante una fine gotica del coro nella direzione orientale.

 

Secoli XIV e XV

Fino alla metà del secolo XIV ci sono buoni sviluppi interni ed esterni al convento. Alla fine del secolo XIV decadenza della vita spirituale e della disciplina monastica. 1426 riforma tramite l'ordine. Monache da Königs brück, in Alsazia, vengono a Lichtenthal per il ristauro interno. Grande attività scritturale sotto la guida della scrittrice di Lichtenthal, Suor Regula. Libri di pietà in lingua latina vengono tradotti nel dialetto basso-alemanno. Per iniziativa della badessa Margaretha di Baden, alla fine del secolo XV la chiesa conventuale viene adornata con preziose opere dell'arte tardo gotica.

 

nach oben

 
1525

Tempo delle guerre dei contadini. Le monache fuggono di fronte ai contadini che si avvicinano; il monastero non subisce un saccheggio.

 


 
XVI Secolo

Il tempo della cosiddetta riforma. I margravi di Baden sono indecisi fra la confessione luterana e cattolica. Più volte Lichtenthal deve essere preoccupato per la sua esistenza. Le badesse di quest'epoca, Rosula Röder, Barbara Vehus, Anna von Mörsperg e Margaretha Stülzer, riescono a guidare il convento sicuramente e conseguentemente secondo l'ideale dell'ordine.

nach oben


 
1570

Ricolonizzazione del monastero di Friedenweiler mediante le monache di Lichtenthal.

 

1618 - 1648

Tempo della guerra dei trent'anni. Il monastero minacciato dalle truppe svedesi viene miracolosamente salvato. Maria, la Madonna delle Chiavi, si mostrava come prottetrice. 1644: le monache devono fuggire e vengono accolte in vari monasteri.


 

1689

Nella guerra di successione del Palatinato, la città di Baden viene br uciata dalle truppe francesi. Durante il tempo della guerra le monache di Lichtenthal in parte sono state ospitate in altri monasteri. La badessa Euphrosina Lorenz restava con qualche monaca nell'abbazia. Il monastero subisce grandi danni, ma non viene bruciato.

nach oben

 
1707

Margravio Ludwig Wilhelm, il “Türkenlouis”, muore. Il suo cuore viene sepolto davanti all'altare maggiore della cappella dei principi. La sua vedova, margravia Sybilla Augusta, diventa una grande benefattrice del monastero.

 


 
1728 - 1734

Restauro della chiesa conventuale, abbattimento dell'edificio conventuale pericolante del secolo XIII e nuova costruzione nello stile barocco per l'architetto Peter Thumb.

nach oben

1771

La linea cattolica della casa margraviale di Baden-Baden si estingue; il governo passa alla linea protestante di Baden-Durlach. Lichtenthal, sotto la badessa Thekla Trück, passa un tempo di grande sviluppo interno tranquillo.

 

 
1796

Guerre rivoluzionarie. Più volte il monastero deve pagare grandi contributi di guerra alle truppe francesi. Una parte delle monache si rifugia a Schmalbach.

nach oben

1803

Editto d'organizzazione del margravio Karl Friedrich, che introduce la seccolarizzazione in Baden. Sotto gravi restrizioni Lichtenthal puo continuare a esistere come comunità religiosa. Edificio e terreno vengono espropriati, opere d'arte e manoscritti passano in gran parte alla proprietà dello stato.

 

 
1811

Il “Regulativ”, una norma che riguarda il modo di vivere delle comunità religiose, interviene gravemente nella vita monastica. Il convento lotta con perseveranza per la conservazione della vita cistercense. Distacco dall'ordine, perche tutti i monasteri maschili dell'ordine cistercense in Germania sono soppressi.

nach oben


 

1815

9 febbr aio: Apertura della scuola femminile. La scuola esiste ancora oggi.


 

 
1877

Nella lotta fra stato e chiesa, la scuola femminile di Lichtenthal viene riconosciuta come scuola elementare statale. Ma secondo la volontà del governo di Baden soltanto gli insegnanti possono entrare nel convento.


 

1883

Fondazione del monastero filiale di Mariengarten a S. Paolo-Appiano vicino Bolzano nell'Alto Adige come rifugio nel caso dell'espulsione delle monache. www.mariengarten.it

nach oben

 
1900

Da Papa Leone XIII, Lichtenthal viene riconosciuto come monastero femminile cistercense sotto la giurisdizione dell'arcivescovo di Freiburg i. Br.

 

 
1919

Con l'entrata in vigore della costituzione di Weimar finisce il controllo dello stato dei monasteri. Il “Regulativ”, che faceva la vita monastica quasi impossibile, non è più in vigore. Lichtenthal cerca di riunirsi all'ordine cistercense.

nach oben


 
1925

Lichtenthal viene di nuovo riunito all'ordine, rimane però sotto la giurisdizione dell'arcivescovo di Freiburg. La tutela viene delegata all'abate di Wettingen-Mehrerau.

 


 
1928 - 1947

Sotto la badessa Bernarda Geiler viene ripristinato l'ufficio solenne e il canto gregoriano. Il regime nazista mette di nuovo in pericolo il monastero e la scuola. Fondazione delle officine d'arte, anche per essere indipendenti dalla scuola.

nach oben

1945

Giubileo dei 700 anni di Lichtenthal. La comunità cele br a il giubileo nel silenzio e ricama i preziosi paramenti sacerdotali in onore dei tre Re Magi.


 
1968

Dopo il Concilio Vaticano II, la chiesa conventuale viene trasformata. Eliminazione della pittura sovrapposta e restaurazione del semplice stile gotico dei primi cistercensi.


 
1967-1975

Trasformazione della fattoria e trasferimento nella pianura del Reno in un'impresa in gestione attraverso un cambio di terreni

nach oben

1980 -1990

Trasformazione graduale delle stalle vuote in case d’ospiti.

1993

L'arcivescovo Oskar Saier rinuncia alla sua giurisdizione. Lichtenthal viene di nuovo pienamente incorporato nell'ordine cistercense.

1995

Giubileo di 750 anni di Lichtenthal.

diese Seite drucken nach oben

 

 

Ulteriori informazioni:

Breve storia del monastero di Lichtenthal
La chiesa conventuale: storia ed arte
La Capella dei Principi: luogo di sepoltura dei margravi di Baden
La Madonna delle Chiavi
Lichtenthal e la secularizzazione
La scuola elementare
Fondazione del monastero filiale "Mariengarten" nell'Alto Adige

 

 

Home     Spiritualità     La Vita nel Monastero     Storia     Funzioni religiose     Concerti     Piano del Site     Contatto     Impressum

Haftungsausschluss für die gesamte Homepage